Passeggiata dei Giganti, ecco quale sarĂ  il percorso di quest’anno

“Di comune accordo è stato convenuto un percorso che permetterà ai cittadini di partecipare alla manifestazione, attuando al contempo ogni esigenza di sicurezza”. Così gli assessori alla Polizia Municipale e alla Protezione Civile, rispettivamente Dafne Musolino e Massimiliano Minutoli, a margine dell’incontro che si è tenuto di ieri in Questura, durante il quale si è discusso della realizzazione di un apposito percorso che garantisca lo svolgimento della tradizionale Passeggiata dei Giganti senza che essa contrasti con le normative in materia di sicurezza.

Il percorso

“I Giganti – proseguono gli assessori, descrivendo quale sarĂ  il percorso previsto in occasione della manifestazione – usciranno dal deposito di via Catania alle ore 18, accompagnati dai gruppi folkloristici e da quanti vorranno partecipare, attraversando il viale Europa sino all’ospedale Piemonte dove, intorno alle 18.45, terminerĂ  lo spettacolo folkloristico; da qui il corteo si sposterĂ  a Camaro Inferiore ed alle 19.30 sarĂ  ripetuto lo spettacolo. In questo modo l’Amministrazione comunale ha inteso da un lato preservare la tradizione ma contemporaneamente, spezzando il percorso in due fasi, si è consentito di ottemperare a tutte le prescrizioni di sicurezza. In pratica la prima fase di percorso sino all’ospedale Piemonte si avvarrĂ , come negli anni precedenti, del provvedimento di sospensione della circolazione veicolare e della chiusura dinamica dei varchi autostradali; mentre la seconda fase, quella sino a Camaro Inferiore, sarĂ  soltanto un trasferimento tecnico delle statue equestri senza alcun seguito, sempre con interdizione della circolazione veicolare e chiusura dinamica dei varchi. Lo spettacolo arriverĂ  comunque a Piazza Fazio. Questa soluzione permette quindi di rispettare le tradizioni popolari che rappresentano le nostre radici e quindi vanno alimentate evitando di paralizzare la circolazione veicolare cittadina chiudendo un’arteria principale quale il viale Europa ed i varchi autostradali, così come dispongono le vigenti norme di sicurezza. Si è così evitato di segmentare la cittĂ  in due zone, nord e sud”.

Condividi




Change privacy settings