Meno della metĂ  dei lidi paga la Tari: De Luca annuncia giro di vite

I dati sono ancora parziali e con molta probabilitĂ  saranno destinati a peggiorare in futuro, ma quel che è certo al momento è che su 37 lidi soltanto in 11 pagano regolarmente la Tari, la tassa sui rifiuti. I dati in questione sono stati rilasciati ieri dal sindaco Cateno De Luca sulla sua pagina Facebook, annunciando conseguentemente l’avvio di un giro di vite nei confronti di chi non regolarizzerĂ  immediatamente la propria posizione: “Regolarizzate immediatamente la vostra posizione, perchĂ© se altrimenti darò disposizione a MessinaServizi di sospendere il servizio di raccolta di rifiuti nei vostri confronti e denuncerò tutto alla Polizia Municipale per farvi chiudere immediatamente i battenti”, ha dichiarato al riguardo il primo cittadino, che poi ha aggiunto: “Pretendete i servizi e noi stiamo cercando di darveli, ma non pensiate di andare avanti così sulle spalle della povera gente”.

Disaggregando ulteriormente i dati, tra i lidi trasgressori in 13 non risultano addirittura presenti nella banca dati dell’ufficio tributi del Comune, mentre i restanti 13 devono versare complessivamente quasi 300 mila euro.

“Abbiamo anche scoperto il trucchetto che alcuni adottano, – prosegue De Luca – vale a dire chiudono l’attività non pagando i tributi e cedono a prestanomi la struttura che riapre con una nuova partita iva continuando a non pagare per i prossimi cinque anni. Ma che furbi!”.

Condividi




Change privacy settings