Cibo congelato e lavoratori in nero, ristoratore stangato a Patti

I carabinieri di Patti, con il supporto dei militari dell’Ispettorato del Lavoro di Messina e del nucleo antisofisticazione sanitaria di Catania, hanno accertato in un ristorante l’impiego di tre lavoratori “in nero” e la mancata osservanza delle norme sul lavoro. Il ristoratore vendeva anche cibo congelato senza indicarlo nel menu.

Il titolare dell’esercizio pubblico è stato denunciato per frode in commercio e per violazioni alle norme sul lavoro che prevedono l’applicazione di una pena pecuniaria fino a 50mila euro.

Condividi




Change privacy settings