Caos e cantieri infiniti, la calda estate del Cas

E’ davvero un’estate tormentata per il Consorzio autostrade siciliane e per chi si avventura in particolare sulla disastrata A18 Messina-Catania. In attesa di riaprire la galleria “Giardini”, chiusa da oltre otto mesi per interventi che si stanno protraendo ad oltranza, sono altri cantieri a paralizzare il traffico e mandare in tilt il sistema nervoso degli automobilisti.

Mattinata infernale sulla Tangenziale di Catania per lavori di manutenzione del verde – così recita il comunicato stampa del Cas diramato il 12 luglio – che hanno praticamente bloccato un lungo tratto, da Misterbianco al casello di San Gregorio, con pesanti ripercussioni anche sulla viabilità interna di Catania.

Una fila interminabile che dalle 6.30 del mattino si è via via allungata a causa dell’elevato numero di mezzi in movimento per le partenze estive. Singolare la decisione del Consorzio autostrade: “Sono stati avviati gli interventi di manutenzione del verde nelle tratte Autostradali Messina-Catania e Cassibile-Rosolini (della Siracusa-Gela), in entrambe le direzioni di marcia. I lavori saranno eseguiti – sia in orario diurno che notturno – in tutti gli svincoli e rampe d’uscita ed entrate e nell’intero spartitraffico. Le conclusioni sono pianificate nella prima decade d’ottobre. I cantieri non saranno operativi nelle consuete giornate di esodo d’agosto”.

Automobilista avvisato, mezzo salvato, la pazza estate in autostrada è solo all’inizio…

Condividi




Change privacy settings