Acque agitate al Cas, l’Orsa punta il dito contro la Regione

Domani alle 9 scatta la protesta dell’Orsa con un raduno nel piazzale antistante agli uffici del Consorzio autostrade siciliane di contrada Scoppo.
“I lavoratori non ci stanno e si mobilitano”: questo lo slogan della manifestazione che punta il dito contro il Governo Musumeci: “La Regione annuncia di sbloccare le assunzioni – si legge nel comunicato diramato dall’organizzazione sindacale – ma Musumeci propone un emendamento che taglierebbe fuori i lavoratori del Cas somministrati da Agenzia interinale. Ancora una beffa per i 100 precari tecnici esattori del Cas che da anni prestano servizio senza accedere al diritto di stabilizzazione e con un ulteriore colpo di mano rischiano di restare fuori anche dalle assunzioni a tempo determinato attraverso Agenzia”.

Condividi




Change privacy settings