Vertenza Gicap, Cgil e Uil: “L’azienda paghi quanto dovuto a tutti i dipendenti”

“Invitiamo l’azienda a provvedere a pagare quanto dovuto”. Ancora difficoltà nella vertenza Gicap: infatti, le federazioni provinciali di Filcams-Cgil e UilTucs-Uil contestano all’azienda operante nella grande distribuzione l’aver saldato la prima tranche delle spettanze arretrate soltanto ai lavoratori che hanno firmato l’accordo individuale, escludendo quindi coloro i quali non avevano voluto conciliare gli importi.

“Tale comportamento – proseguono Filcams-Cgil Messina e UilTucs-Uil Messina – è profondamente scorretto e lesivo degli interessi delle persone che assistiamo e tuteliamo. Riscontriamo il mancato pagamento dei dipendenti del Qui Tron di Giardini Naxos. La Gicap dovrebbe provvedere ad avere un comportamento uniforme con tutti quelli che erano suoi dipendenti e non fare discriminazioni.

“Inoltre, sollecitiamo Gicap ad espletare tutti gli atti propedeutici all’attivazione della cassa integrazione, a suo tempo sottoscritta con le organizzazioni sindacali, affinchĂ© le procedure amministrative si possano accelerare. Non vorremmo correre il rischio che la procedura di cassa integrazione possa essere bocciata. Ciò comporterebbe ulteriori disagi ai lavoratori che giĂ  hanno vissuto un periodo di gravi difficoltĂ “.

Condividi