Morte Camilleri, Interdonato: “Intitolargli subito una via”

Andrea Camilleri tra le altre cose era anche Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica, onorificenza che consente l’intitolazione di strade e aree pubbliche sin da subito, in deroga ai 10 anni dalla morte“. È quanto dichiarato dal vicepresidente vicario del Consiglio Comunale Nino Interdonato, il quale ha evidenziato che vi sono i presupposti giuridici per poter procedere immediatamente con l’intitolazione di una via messinese al grande maestro siciliano Andrea Camilleri, morto nella giornata di ieri a seguito di una lunga degenza in ospedale.

Messina – ha ricordato Interdonato – è stata descritta dalla penna siciliana del maestro Camilleri e credo sia giusto che la nostra città ricambi le sue attenzioni intitolando una via, magari di uno dei nostri Borghi marinari, al nostro grande artista. Durante le prossime sedute della commissione toponomastica sottoporrò l’opportunità di tale intitolazione“.

Condividi




Change privacy settings