Vigili urbani, i due terzi del corpo non svolge attivitĂ  su strada

Ammontano ad oltre due terzi i vigili urbani che per un motivo o per l’altro non svolgono alcun servizio all’esterno. Infatti, il sindaco Cateno De Luca ha reso noto che nell’incontro svoltosi ieri assieme ai responsabili delle sezioni operative della Polizia Municipale è emerso, da un lato, un corpo sottodimensionato di circa il 50% e, dall’altro lato, che su 292 vigili urbani attualmente in servizio solo 93 svolgono la propria attivitĂ  all’esterno.

“E gli altri 200 circa? Circa 100 sono inidonei a qualsiasi servizio esterno e stanno negli uffici; circa 50 sono parzialmente inidonei a quasi tutti i servizi esterni e stanno in ufficio; circa 50 dovrebbero essere idonei a qualunque servizio ma stanno in ufficio ad eccezione degli addetti alla sicurezza del Sindaco”, spiega il primo cittadino in un post pubblicato ieri sulla sua pagina Facebook, aggiungendo poi: “Ci siamo aggiornati perché qualche cosa non mi quadra!”.

Intanto, sempre sulla sua pagina Facebook, De Luca ha annunciato di aver ricevuto un finanziamento dal Ministero degli Interni di circa un milione di euro l’anno per assumere 28 vigili urbani a tempo determinato per due anni: “Tra qualche settimana – dichiara il sindaco – sarà pubblicato il bando sul sito istituzionale del comune di Messina ed anche su questa pagina”.

Condividi




Change privacy settings