Detenzione abusiva di arma clandestina, 62enne arrestato a Tusa

I carabinieri della Stazione di Tusa, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Mistretta, hanno arrestato D. G. A., 62 anni, residente in Veneto ed attualmente domiciliato a Tusa, ritenuto responsabile del reato di detenzione abusiva di parti di arma clandestina.

A seguito di una perquisizione, eseguita presso il domicilio dell’uomo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto parti di arma clandestina consistenti in una canna rigata da carabina calibro 6,5, con parte dei contrassegni abrasi, compresa di calcio e priva dei meccanismi da sparo e del serbatoio, abusivamente detenuti dal 62enne.

L’uomo è stato anche deferito all’AutoritĂ  giudiziaria per aver omesso di comunicare alla locale Stazione carabinieri il porto di una pistola calibro 44 magnum, regolarmente denunciata nel luogo di residenza, nonchĂ© per detenzione illegale di circa un migliaio di munizioni di vario calibro e di 89 ogive calibro 6,5. Pertanto, il 62enne è stato arrestato per  detenzione abusiva di parti di arma clandestina.

Le parti clandestine dell’arma, la pistola ed il munizionamento sono stati sequestrati e saranno sottoposte ad accertamenti tecnici e balistici presso il Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina al fine di verificare se siano state utilizzate per commettere altri reati, nonchĂ© ad accertamenti volti al rispristino dei contrassegni matricolari per risalire alla provenienza.

Condividi




Change privacy settings