Ordinanza contro l’ambulantato, Laimo: “Tutelare chi svolge regolarmente tale attivitĂ ”

La recente ordinanza sindacale che prevede per i prossimi due mesi il divieto assoluto di una qualsiasi attivitĂ  di commercio ambulante su area pubblica, e in particolare lungo la riviera Nord e Sud, ha suscitato le preoccupazioni del consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo, il quale da sempre si è battuto per tutelare coloro i quali svolgono regolarmente l’attivitĂ  di commercio su strada: “L’ordinanza – spiega il consigliere circoscrizionale – mette in un unico calderone tutto ciò che riguarda l’ambulantato, da quello selvaggio ed abusivo a quello che vede i commercianti iscritti regolarmente alla Camera di Commercio, Agenzia delle Entrate e agli enti previdenziali e assistenziali, godendo dunque di regolare licenza“.

L’ordinanza – prosegue Laimo – si è resa necessaria per garantire la sicurezza urbana e prevenire i fenomeni di degrado sociale; ma quale degrado sociale dovrebbe causare un caratteristico truck o chiosco mobile enogastronomico di cucina tradizionale e locale? In tutti i luoghi turistici della Sicilia i turisti cercano le nostre tradizioni anche e soprattutto dal punto di vista gastronomico. Non sarebbe dunque il caso di apportare qualche modifica e correttivo a tale ordinanza, garantendo altresì il diritto al lavoro nella piena legalitĂ  a chi produce un contributo culturale con la propria attivitĂ ?“.

 

 

Condividi




Change privacy settings