Sos sangue al “Papardo”, Centro trasfusionale aperto anche domenica

Rinnoviamo l’appello a tutta la cittadinanza poiché la grave carenza di sangue, di tutti i gruppi sanguigni, continua a mettere a rischio il supporto trasfusionale per i pazienti cardiochirurgici, ematologici, oncologici, chirurgici e politraumatizzati che necessitano di interventi programmati e in urgenza“. Continua a perdurare la grave carenza di sangue presso l’ospedale “Papardo”, al punto tale da spingere il management della struttura ospedaliera ad aprire in via del tutto eccezionale anche domani, domenica 14 luglio, il suo Centro trasfusionale, dalle ore 8 alle ore 12. Si ricorda inoltre che al Centro trasfusionale dell’ospedale “Papardo” si può sempre donare tutti i giorni da lunedì a sabato dalle ore 8 alle ore 11 e 30 e il martedì pomeriggio dalle 14 e 30 alle 17, senza prenotazione, esibendo documento di identità e tessera sanitaria. Il lavoratore dipendente che si reca a donare il sangue ha diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione.

La frigoemoteca dell’ospedale Papardo. È possibile notare che parte di essa è completamente vuota.

Possono donare tutte le persone tra 18 e 65 anni, di almeno 50 kg di peso, in buone condizioni di salute e che non abbiano stili di vita a rischio infettivo. E’ possibile donare dopo 4 mesi dall’applicazione di piercing, tatuaggi. Non bisogna essere digiuni prima di donare ma è ammessa una leggera colazione senza assunzione di latte e latticini (è possibile quindi bere acqua, thè, caffè anche zuccherato, mangiare una fetta biscottata con della marmellata).

Chi non ha mai donato o chi non dona da oltre due anni, almeno tre giorni prima della donazione dovrà effettuare presso il Centro Trasfusionale la “predonazione”, ovvero una visita e un prelievo di sangue preliminare di controllo per valutare l’idoneità alla donazione stessa. Anche prima della predonazione è possibile una leggera colazione.

Condividi




Change privacy settings