Licenziamento custode ex Gil, De Luca a Uil e Cgil: “Rispettate le norme previste”

Nei confronti del custode ho chiesto per iscritto al direttore generale di avviarne le procedure di licenziamento, fermo restando il rispetto delle norme che prevedono un iter ben preciso. Il resto è la solita aria fritta che tali sindacalisti vendono al miglior offerente in malafede“. Così il sindaco Cateno De Luca, rispondendo ai segretari generali di Cgil Messina e Uil Messina, rispettivamente Giovanni Mastroeni e Ivan Tripodi, i quali ieri erano intervenuti sul caso della richiesta di licenziamento del custode dell’ex Gil voluta dal primo cittadino e pubblicata sulla propria pagina Facebook.

“Sono farisei della comunicazione, che mi attaccano per propri scopi politici piuttosto che per i reali interessi dei lavoratori. Sono sempre quelli che – conclude il primo cittadino – hanno fatto la guerra per il Salva Messina ed ora continuano in questa solitaria crociata, anche dopo la figuraccia dello sciopero dello scorso 31 ottobre, con appena 500 partecipanti di cittĂ  e provincia“.

Condividi




Change privacy settings