Blitz dei vigili urbani a Torre Faro: raffica di multe

Piogge di multe a Torre Faro e dintorni. Nella giornata di ieri sono state disposte infatti due squadre di vigili urbani, che nel giro di poche ore hanno elevato decine e decine di multe, oltre che proceduto con la rimozione coatta di diverse auto. Il problema è sempre lo stesso: arriva l’estate e con essa il caos automobilistico nella zona in questione. Quella di Torre Faro e dintorni infatti è una zona conosciuta per le spiagge mozzafiato che offre e i diversi lidi che vi operano. Il risultato è che in ogni momento del giorno un esercito di persone automunite prende d’assalto la suddetta area, che di per sĂ© giĂ  presenta delle vie piuttosto piccole, specie nelle zone maggiormente trafficate. Ciò non fa altro che congestionare il traffico automobilistico, con buona pace dei residenti che si vedono costretti a dover sopportare tutto ciò ogni singolo giorno.

Tornando al giro di vite attuato ieri dal corpo di Polizia municipale, come detto nel giro di poche ore sono state eseguite numerose multe e rimossi diversi veicoli. In particolare, il sindaco Cateno De Luca spiega di aver istituito a Torre Faro un presidio permanente per far rispettare il divieto di sosta, che nella sola giornata di ieri, attraverso due squadre di vigili urbani, ha elevato una cinquantina di multe nonché proceduto con la rimozione coatta di dieci auto: “In sole tre ore sono state elevate oltre 50 multe e prelevate con il carro attrezzi dieci macchine”, dichiara il primo cittadino.

Quello di ieri è stato un lavoro tutt’altro che semplice da svolgere. Il sindaco infatti ha evidenziato le grandi difficoltĂ  da parte dell’amministrazione comunale di venire incontro alle opposte esigenze della popolazione locale: da un lato i residenti, i quali si lamentano per il perenne caos veicolare che si viene a generare ogni estate in questa zona; dall’altro lato i commercianti, i quali accusano che il pugno duro dell’amministrazione comunale in materia di sosta selvaggia si riversa negativamente sui loro incassi: “I commercianti si sono lamentati con me perchĂ© così non lavorano”, commenta De Luca. Bocciata tra le altre cose la proposta avanzata da alcuni commercianti di introdurre degli ausiliari Atm che fungano da dissuasori di sosta senza che però elevino multe: “Mi chiedono di fare come l’anno scorso, vale a dire mettere quattro ausiliari Atm per presidiare i punti piĂą critici facendo da dissuasori di sosta umani affinchĂ© gli autobus riescano a circolare, senza però elevare le multe: – conclude il sindaco – si tratta di spendere oltre 8 mila euro a mese senza avere incassi! Io non comprendo: se si intasa tutto è colpa del sindaco per via dell’assenza di vigilanza; se le attivitĂ  commerciali non lavorano è colpa del sindaco in quanto viene vigilata l’area con la Polizia Municipale! Ma che dobbiamo fare?”.

Condividi




Change privacy settings