Graduatoria infermieri, Nursind: “L’assessorato troverĂ  soluzioni per garantirla”

Sono in oltre duemila gli infermieri collocati nella graduatoria per prestare servizio nella Sicilia orientale, vale a dire nelle province di Messina, Catania, Enna e Siracusa, che scadrĂ  a fine giugno. Una possibilitĂ  questa che aveva immediatamente suscitato le preoccupazioni del sindacato degli infermieri, il Nursind, il quale si è pertanto recato a Palermo per affrontare questo tema con tecnici dell’assessorato al ramo, i quali pur riconoscendo che nell’immediato non sarĂ  possibile procedere con mobilitĂ  e concorsi hanno però garantito che troveranno le opportune soluzioni giuridiche per garantire l’attuale graduatoria.

Siamo soddisfatti dell’incontro e dell’interesse mostrato dai tecnici alle istanze presentate da Nursind – dice Salvo Vaccaro, vicesegretario nazionale e territoriale di Catania –. Infatti, accanto alla proroga della graduatoria concorsuale di bacino, abbiamo auspicato che siano banditi ed espletati anche i nuovi concorsi in modo da rispettare anche le legittime aspettative di chi è in attesa da anni di un posto di lavoro e chi invece è spera nella possibilitĂ  di vincere un concorso attraverso la prova selettiva. Data la situazione attuale di difficoltĂ  di tenuta del sistema sanitario regionale – prosegue Vaccaro – non crediamo ci si possa permettere soluzioni di continuitĂ  nella possibilitĂ  di reclutare personale infermieristico e di supporto. Quindi le graduatorie potranno a nostro avviso rimanere valide fin tanto che le nuove non saranno disponibili, per poi attingere alle stesse per le ulteriori nuove assunzioni”.

Condividi