Viabilità, Gioveni: “Introdurre abbonamenti per sostare nelle zone blu”

Degli abbonamenti per la sosta nelle zone blu. È questa la proposta avanzata all’amministrazione comunale da parte del consigliere comunale in quota Pd Libero Gioveni, al fine di agevolare coloro i quali che quotidianamente per motivi lavoro si ritrovano a dover sostare con il proprio veicolo nelle zone a pagamento: “Sono appunto per lo più i commercianti del centro o i lavoratori dipendenti a richiederne o ad auspicarne il rilascio, – si legge in un’interrogazione del consigliere comunale – perché per loro si tratterebbe senz’altro di un risparmio a medio e lungo termine rispetto al costo giornaliero dei gratta e sosta orari o a quello della mezza giornata; così come ritengo che per l’azienda trasporti gli abbonamenti costituirebbero paradossalmente una buona opportunità di guadagno immediato e consistente.

“Pur non avendo anch’io compreso le reali motivazioni del mancato avvio agli abbonamenti per la sosta, – prosegue Gioveni – auspico da parte del CdA di Atm una soluzione in questa direzione nelle more della “rivoluzione” viaria che interesserà anche il centro con l’adozione del Piano urbano parcheggi (Pup) e del Piano generale del traffico urbano (Pgtu), magari iniziando la sperimentazione circoscrivendola nel grande parcheggio di via La Farina.

“Pertanto, interrogo l’amministrazione comunale al fine di conoscere se intenda valutare la concreta possibilità di istituire in via sperimentale delle forme di abbonamento per la sosta a pagamento nei lotti delle vie del centro o più limitatamente nel solo parcheggio “Fossu” di via La Farina, al fine di soddisfare le esigenze soprattutto dei commercianti che usufruiscono giornalmente delle zone blu”.

Condividi




Change privacy settings