Grande partecipazione di pubblico per la presentazione del volume La mafia dei pascoli

Si è svolta, ieri, in una sala gremita di pubblico, nell’incantevole scenario dell’Auditorium San Vito,   la presentazione del volume La mafia dei pascoli del giornalista Nuccio Anselmo e del presidente  del Parco dei  Nebrodi Giuseppe Antoci nel quale è stata raccontata la grande truffa attuata da Cosa Nostra ai danni dell’Unione Europea e l’attentato al  Presidente del Parco dei Nebrodi, che per progettazione e  modalità si poteva dire seconda alla strage di Capaci.

Tutto ha inizio quando Giuseppe Antoci diventa  Presidente del Parco dei Nebrodi e scopre il malaffare che si celava  sotto un  giro d’affari apparentemente “legale”, stimato in milioni di euro, guadagnati per anni da Cosa Nostra, in totale silenzio, e inizia la sua battaglia  per applicare la vera legalità.

Da questo momento l’uomo entra nel mirino di Cosa Nostra ed ha inizio  il suo calvario  che si manifesta innanzitutto,  e principalmente,  nella perdita della libertà,  per sé e per la propria famiglia.

Questo  l’argomento che, nel corso della serata, è stato sviscerato in tutte le  molteplici forme e sfumature.  A parlarne con i due autori Maria Teresa Collica, prof. associato di Diritto Penale presso l’Università degli Studi di Messina, che ha moderato l’incontro, ed Emanuele Crescenti,  Procuratore della Repubblica, parte integrante della storia.

E, infine,  a dare voce a quei terribili momenti l’attore barcellonese Ivan Bertolami, che attraverso la lettura di alcuni brani dell’opera, ha dato corpo ad un’emozione già palpabile nell’aria.

 

Condividi




Change privacy settings