Sant’Agata Militello, firmata ordinanza per prevenire gli incendi boschivi

Il sindaco di Sant’Agata Militello Bruno Mancuso ha firmato due ordinanze volte a scongiurare in vista della stagione estiva il rischio incendi a causa dell’abbandono di terreni.

L’ordinanza di prevenzione degli incendi boschivi impone il divieto tra il primo giugno e il 30 settembre di accendere fuochi di ogni genere, esercitare attività pirotecnica senza autorizzazione dei vigili del fuoco, gettare fiammiferi o sigarette e compiere ogni altra azione che possa generare fiamma libera. L’ordinanza disciplina quindi gli interventi di pulizia da parte di proprietari, conduttori e gestori dei fondi rustici e delle aree di qualsiasi natura e loro pertinenze non coltivate, che devono essere effettuati entro il primo giugno di ogni anno con ripresa dopo il 30 settembre, sottolineando che le operazioni di abbruciamento sono sempre vietate nelle giornate di forte vento specie se proveniente da sud-ovest o in caso di caldo torrido. La sterpaglia, la vegetazione secca in genere, in prossimità di strade pubbliche e private, lungo la ferrovia e l’autostrada nonché in prossimità di fabbricati o impianti di lotti interclusi e confini di proprietà, dovranno essere eliminati per una fascia di rispetto di larghezza non inferiore a 10 metri, estesa per 20 metri per i campeggi, villaggi turistici, agriturismi e strutture ricettive.

Condividi




Change privacy settings