Il cortometraggio Hady si aggiudica il Premio CineMigrare 2019

E’ stato il cortometraggio Hady di Riccardo Di Gerlando ad aggiudicarsi   il Premio CineMigrare 2019 per il messaggio che ha saputo veicolare nel suo corto L’ultima Rima, perché è l’amore per qualcosa o qualcuno il vero motore che spinge le persone ad abbattere certe barriere e trovare una risposta concreta a qualcosa di irrisolto. Ad esprimere la preferenza è stato il pubblico, giuria insindacabile, composta dagli studenti universitari e dagli studenti liceali dell’Istituto Turrisi Colonna di Catania.

Ma CineMigrare è anche letteratura e cultura e a  Brigida Proto, autrice del volume dal titolo  Al mercato con Aida. Una donna senegalese in Sicilia è stato consegnato il premio CineMigrare -Pronto Soccorso Letterario. Un incontro insolito, in quanto ha visto la partecipazione della protagonista del libro, Aida Fall, e coadiuvato dalla responsabile editoriale del Pronto Soccorso Letterario Diana Anastasi, la quale ha estrapolato le cure letterarie trovate all’interno del volume.

CineMigrare ritorna il 10 giugno (sempre a Catania ndr) e il pubblico vedrà come protagonista, tra gli altri, il regista etneo Alessandro Marinaro, che presenterà il suo cortometraggio The bath e riceverà il Premio CineMigrare al termine di un incontro dal titolo che è tutto un programma: “Innovazione e tematiche di rilievo, connubio possibile?”

Un nuovo appuntamento questo da non perdere,  dunque,  per ampliare la propria conoscenza sul mondo dell’innovazione e il loro utilizzo.

Condividi