Marcia dei sindaci, Micchichè: "La Sicilia non sarà più mortificata"

redstage

Marcia dei sindaci, Micchichè: "La Sicilia non sarà più mortificata"

giovedì 16 Maggio 2019 - 11:30
Marcia dei sindaci, Micchichè: "La Sicilia non sarà più mortificata"

Si è svolta nella giornata di ieri la nuova marcia dei sindaci promossa dal sindaco metropolitano Cateno De Luca per protestare contro il governo regionale e nazionale, in quanto resisi responsabili di non aver fatto abbastanza per riassestare le finanze dell’ex Provincia di Messina e, più in generale, delle città metropolitane e dei liberi consorzi siciliani. In particolare, dopo una prima manifestazione tenutasi lo scorso primo maggio di fronte al Palazzo della Prefettura di Messina, il fronte dei sindaci capitanato da De Luca si è spostato ieri a Palermo per far sentire la propria voce di dissenso direttamente al governo regionale.

L’obiettivo è fondamentalmente quello di rinegoziare i trasferimenti di denaro a favore delle ex province siciliane dagli iniziali 150 milioni di euro a 350 milioni, sfruttando perlopiù i fondi destinati agli investimenti.

La protesta sembrerebbe aver sortito un qualche effetto positivo, considerato che il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè si è impegnato a “garantire [relativamente a tale argomento] il voto sull’ordine del giorno alla prima seduta dell’aula, ritenendo prioritarie le istanze dei tanti sindaci siciliani”. “La Sicilia non dovrà mai più essere discriminata o mortificata rispetto al resto del Paese”, ha poi aggiunto il presidente dell’Ars.