Studenti Ainis in visita al Centro Neurolesi: avviata campagna "cuore-cervello"

redstage

Studenti Ainis in visita al Centro Neurolesi: avviata campagna "cuore-cervello"

giovedì 09 Maggio 2019 - 12:15
Studenti Ainis in visita al Centro Neurolesi: avviata campagna "cuore-cervello"

È stata avviata la campagna “cuore-cervello” dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo, dedicata agli studenti della città di Messina. I primi 22 ragazzi dell’Istituto scolastico Ainis sono stati accolti dal Direttore Scientifico Placido Bramanti, dal Responsabile dell’Unità di Cardiologia Gaetano Cannavà e da tutto il team dell’IRCCS-Presidio Piemonte, che hanno illustrato ai ragazzi, docenti accompagnatori e familiari che li hanno seguiti in questa interessante e per alcuni versi innovativa cultura delle prevenzione, l’importanza ed il rispetto da rivolgere agli organi definiti “nobili” dagli scienziati per la rilevanza che rivestono nella vita sociale, di relazione, scolastica e professionale.

Gli screening, avviati nell’ambito di Convezioni stipulate tra l’IRCCS e gli istituti scolastici e pertanto a titolo gratuito, consistono in una visita neurologica che inizia con un breve colloquio con il Neurologo e prosegue con l’elettroencefalogramma che attraverso alcuni elettrodi posizionati sul cuoio capelluto, misura l’attività elettrica cerebrale, riproducendola, su uno schermo, sotto forma di una serie di onde. Si prosegue con la visita cardiologica che prevede una primaria valutazione da parte del Cardiologo per poi passare alla parte diagnostica con l’elettrocardiogramma che riproduce graficamente l’attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento, registrandola a livello della superficie del corpo.
Il team “cuore-cervello” del Bonino Pulejo è composto quindi da cardiologi e neurologi che effettuano gli screening in un’area dedicata e riservata ai ragazzi, che potranno così sentirsi perfettamente a proprio agio e porre liberamente agli specialisti tutte le domande atte a soddisfare le proprie curiosità.
Gli screening cardiologici e neurologici indirizzati agli studenti proseguiranno per tutto il mese di maggio, per poi coinvolgere in seguito gli istituti scolastici cittadini che hanno aderito all’iniziativa.