Frana di Pezzolo, la Sp 35 sistemata dopo l’estate?

Tante parole, poche certezze ed un villaggio che si svuota e che nel frattempo è quasi isolato a causa di una frana che il  4 febbraio scorso ha divorato una parte della strada. Tempi duri per gli abitanti di Pezzolo, costretti a convivere con un’emergenza che si trascina ormai da tre mesi.

Mancanza di soldi e burocrazia stanno bloccando gli interventi per il ripristino della Sp 35. Con la CittĂ  metropolitana alle prese con la mancanza di fondi, il Comune di Messina si è attivato per risolvere il problema ed i lavori dovrebbero cominciare prima dell’estate. La consegna dovrebbe avvenire a settembre.

I cittadini chiedono che venga trovata una soluzione per il passaggio di un minibus. Sarebbe una soluzione tampone, ma quantomeno consentirebbe ai cittadini di raggiungere la parte alta del centro collinare, sempre piĂą desolatamente vuota.

“Abbiamo chiesto anche l’intervento della Prefettura – afferma un anziano del posto – qui non ci sentiamo al sicuro,  ma la cosa peggiore è che nessuno sembra intenzionato a sistemare la strada”.

Ad eccezione di qualche sopralluogo, poco o nulla è stato fatto. Nella foto in home page sono ben visibili il precipizio ed un approssimativo sostegno alla tubazione che altrimenti rischiava di fare la fine della strada e del muretto in cemento, “collassati” durante il movimento franoso del 4 febbraio scorso.

Sul fronte viabilitĂ  si continua a transitare in una strettoia ed a senso unico alternato con le transenne che delimitano il pericolo.

Condividi




Change privacy settings