Letojanni, bando da 15 milioni per eliminare la frana

Cinquanta giorni per le offerte, poi la gara ed altri 825 per completare i lavori. Ecco il bando per l’appalto della frana di Letojanni sull’A18 Messina-Catania. Era stato annunciato dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, per il 5 maggio.

A sorpresa è stato invece pubblicato, firmato dall’arch. Alberto Vecchio, dirigente della Protezione civile regionale, stazione appaltante dei “Lavori di messa in sicurezza del nastro autostradale a seguito dei fenomeni dissestativi che hanno interessato il versante in corrispondenza della progressiva chilometrica 32+700 dell’autostrada A18 Messina-Catania”. Una dicitura lunga, come il tempo passato da quel 5 ottobre 2015, quando 50mila metri cubi di terra si riversarono sulla carreggiata in direzione Catania dalla collina di contrada San Filippo. L’appalto dei lavori per la rimozione della frana e la successiva costruzione di due gallerie ammonta a 14 milioni 947mila 250 euro, di cui 10 milioni 912 mila 498 per lavori soggetti a ribasso, 3 milioni 737mila 399 per costo della manodopera anch’essa soggetta a ribasso e 297mila 351 euro per gli oneri di sicurezza.

L’importo dell’operazione è pari a 20 milioni 311mila 717 euro e gli altri 5 milioni 364mila 467 sono relativi alle somme a disposizione.

I lavori inizieranno molto probabilmente dopo l’estate e dovranno concludersi in due anni e tre mesi, ossia entro il termine di esecuzione di 825 giorni naturali e consecutivi. Se tutto filerà liscio, le opere saranno consegnate nel gennaio 2022

Condividi