Teatro Mandanici. Pubblico in delirio per Enrico Ruggeri

Uno spettacolo di  nicchia, così si potrebbe definire il concerto di Enrico Ruggeri, andato in scena  ieri sera al Teatro Mandanici, in un’atmosfera, a dir poco, intimistica.

Sul palco uno dei giganti della musica italiana ,che negli anni ha  dato buona prova di sé in qualità di scrittore e conduttore televisivo e radiofonico,  il quale  sin dai primissimi minuti ha coinvolto la platea,  proveniente da tutta la provincia messinese, con la grinta che da sempre lo contraddistingue,  riscoprendo i suoi più grandi successi come Perfect Day,
Polvere, Ti avrò, Lettera dal Duca, Il primo amore non si scorda mai, Peter Pan, Buonanotte, I dubbi dell’amore, La Vie en rouge, Nuovo swing/Rien ne va plus/Nessuno tocchi Caino
Il portiere di notte, Il mare d’inverno Primavera a Sarajevo e  Quello che le donne non dicono.

Un  lungo racconto di vita nel quale  l’amore, sviscerato attraverso brani di incontrata bellezza, viene esaltato in tutte le sue molteplici forme; un viaggio in  cui il cantante  è stato accompagnato da musicisti di sublime valore come Francesco Luppi al pianoforte, Paolo Zanetti alla chitarra e Davide Brambilla alla tromba e alla fisarmonica.  Un team d’immensa levatura artistica per un evento caratterizzato  da grande energia e sensibilità.

Ancora una  volta dalle tavole di un palcoscenico sono esplose  una  miriade di emozioni che hanno travolto tutti i presenti

A fine serata   ancora un grintoso bis con due travolgenti brani come Contessa e Mistero.

 

Condividi