Evade dai domiciliari, giovane intercettato dai carabinieri e rispedito a casa con il braccialetto elettronico

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato S. M, 24enne, ritenuto responsabile di evasione.

L’uomo era stato tratto in arresto dai carabinieri poiché colpito da un ordine di carcerazione, per espiare la pena di sette mesi di reclusione in regime di detenzione domiciliare, poiché condannato per porto abusivo di armi e condotto presso il proprio domicilio ove scontare la pena.

Poco dopo la mezzanotte, una pattuglia del Nucleo Radiomobile Carabinieri si è recata presso l’abitazione di S. M. per controllare il rispetto degli obblighi imposti, constatando che l’uomo si era allontanato dal domicilio senza alcuna autorizzazione. Sono scattate le ricerche per rintracciarlo, allertando, attraverso la Centrale operativa del Comando provinciale carabinieri, le pattuglie impiegate sul territorio e, poco dopo, l’uomo è stato rintracciato, in piazza Cavallotti, da una “gazzella” del Nucleo Radiomobile.

L’Autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto ed applicato all’uomo la misura coercitiva degli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.

Condividi