Palacultura Antonello: la Compagnia dei Balocchi riporta in scena il musical Aladdin in un nuovo allestimento

Un nuovo spettacolo attende la Compagnia dei Balocchi  diretta da Sasà Neri che venerdì 5 alle ore 21.00 riproporrà al Palacultura di Messina lo spettacolo dal titolo “Aladdin e il Genio di Agrabah”. Il musical  sarà anche in  matinèe per le scuole alle ore 9.30 e alle ore  11.30.

I Balocchi hanno portato in scena  la storia di Aladdin  numerose volte, sempre riallestendo lo spettacolo e con modifiche al cast. Questa volta, oltre ad un gruppo di protagonisti quasi interamente inedito, e la scenografia di un futuro post apocalittico, si arricchisce la band, che mette in campo otto musicisti: insieme agli “storici” Giulio Decembrini al pianoforte (e firma di direzione musicale, direzione corale e arrangiamenti), Riccardo Ingegneri a chitarra e basso e Andrea Trovato alla batteria, salgono sul palco anche Gianfranco Rodi (sax e basso), Maria Serena Salvatore (tastiera effetti), Cristina La Bella (flauto traverso), Elisabetta Zamponi (violino) e Giorgio Sparacino (clarinetto).

“Questo musical – racconta il regista Sasà Neri – è quasi un rito di passaggio. Tra le difficoltà tecniche che presenta e lo spazio all’immaginazione che puntualmente apre nei cuori dei performer, mi è stato richiesto sia dagli artisti che andranno in scena sia da numerosi affezionati spettatori. Ed eccolo quindi in una nuova versione, che sorprenderà il pubblico senza tradire le aspettative”.

A ricoprire il ruolo di Aladdin sarà Giacomo Cimino. Al suo fianco i giovanissimi Santi Lembo nel ruolo del Genio e Marina Cacciola in quello di Jasmine. Alice Ingegneri e Chiara Frisone riprendono rispettivamente i panni di Tappeto e Abu. Jafar sarà interpretato da Giuseppe Scopelliti mentre Gaia Scorza sarà Iago e Francesco Gerbino il sultano. E poi:  Rodolfo Barraci (Principe Ahmed), Damiano Gatto (Kasim), Aurora Furnari (Sandy), Alessia D’Angelo (Windy), Alessandra Borgosano (Serpente), Davide Caputo (Guardiano), Sabrina La Bella (Guardiana), Claudia Aragona, Anna Borrello, Emilia Cacciola e Rebecca La Rosa (odalische), Anna Curcuruto, Eleonora Mondello, Laura Motta e Maria Serena Salvatore (tigri), Ferdinando Crisafulli, Giorgio Galipò e Simone Siclari (ladri), Martina Amoroso, Arianna Cama, Aurora De Domenico e Laura Fiorello (esercito), Martina Nicosia, Miriana Saja e Carol Minutoli (popolane).

Dietro le quinte Claudia Bertuccelli alle coreografie, Chiara Caravella alle tecniche vocali, Titti Galasso e Mimma Matina ai costumi, Giulia Alesci agli oggetti di scenaElsa La Spada alle scenografie, Simone Lo Presti sound designer, Dino Costa fotografo di scena, Giusy Ruggeri amministratrice di compagnia. E SasĂ  Neri alla regia (in questo spettacolo con Alice Ingegneri aiuto regia).

Queste le premesse di uno spettacolo che regalerĂ  infinite emozioni.

Condividi