Ripercorrere la storia “Sulle orme dei monaci basiliani”

Sabato, alle ore 18.00, alla Chiesa dell’Immacolata  avrà luogo  l’incontro  organizzato dalla Genius Loci unitamente alla Pro Loco Manganaro che, insieme ai loro esperti,  punteranno la loro attenzione sul “percorso basiliano” per sottolineare  la bellezza di questi siti archeologici-monumentali, la loro importanza e per sollecitarne la loro tutela e gli interventi di consolidamento e restauro di quanto rimane. Tutto è iniziato da  Gala. Nel 1105  monaci “basiliani”, giunti da territori di cultura greca costruirono un punto di riferimento religioso per tutta la “vallata”: il Monastero di Gala. Successivamente spostatisi verso la città, costruirono, nella seconda metà del Settecento, un nuovo monastero nel quartiere Immacolata: i Basiliani.

Durante la serata che si aprirà con  i canti della “Vexilla Regis”, intonati dal gruppo “Maria Santissima dell’Immacolata” ed i saluti dei due Presidenti: Flaviana Gullì e Bernardo Dell’Aglio. Poi la parola ai relatori, Andrea Italiano e Salvatore Scilipoti per la Pro Loco Manganaro; Nello Perdichizzi e Marcello Crinò per la Genius Loci, si ripercorrerà la memoria di questi luoghi: il Monastero di Gala, la Grotta di S. Venera, la Chiesa Immacolata, i Basiliani.

E la loro “memoria storica” ripresa spesso, in tanti anni, da numerosi studiosi: Nello Cassata, Carmelo Biondo, Pietro Genovese, Filippo Imbesi, Gino Trapani. A chiudere l’evento sarà la consegna della “mattonella Genius Loci”, creata dall’artista Nino Abbate, alla Pro Loco Manganaro. Un riconoscimento per il ruolo che ha avuto ed ha, questa benemerita associazione, sotto le presidenze di Flaviana Gullì, Andrea Italiano e Gino Trapani, per la crescita culturale della città.

Un incontro  da non perdere per riscoprire un’affascinante pezzo di storia del nostro territorio.

Condividi