Ogni anno in Sicilia diagnosticati oltre 17mila tumori sugli anziani

Oltre 17 mila i tumori diagnosticati sugli anziani ogni anno, con un’incidenza che aumenta all’aumentare degli anni. Sono queste in sintesi le statistiche relative all’incidenza tumorale sugli over 65 residenti in Sicilia, statistiche che in termini assoluti potrebbero non rilevarci molto ma che se rapportate al numero totale dei nuovi casi ci aiutano a comprendere meglio la complessità del fenomeno: infatti, il 60% di nuove diagnosi tumorali nell’Isola riguarda proprio gli over 65, per i quali si rende dunque necessario garantire un’assistenza sanitaria costante sia in un’ottica di prevenzione che di cura della malattia.

“Dobbiamo superare le barriere che ancora esistono per l’anziano“, commenta al riguardo il professor Ignazio Carreca, direttore dell’International School of Medical Sciences’ della Fondazione ‘E. Majorana’ che ha sede nel Trapanese e responsabile del Permanent Multidisciplinary Panel sulla gestione del paziente anziano oncologico nell’ambito della fondazione da lui diretta. “Per questo è necessario garantire un’assistenza sanitaria a tutto tondo – prosegue Carreca – sia nelle strutture ospedaliere che nel territorio, favorendo da un lato l’inserimento del paziente anziano ‘non fragile’ nei trial clinici innovativi da cui anche la persona over 65 potrebbe trarre, con opportuni aggiustamenti, notevole beneficio, dall’altro un rapporto più strutturato con familiari, medici di famiglia e strutture residenziali.

Condividi