Tentato furto, carabiniere libero dal servizio arresta giovane incensurato

DovrĂ  rispondere del reato di tentato furto aggravato il 22enne A.A., messinese incensurato sorpreso nella giornata di ieri da un carabiniere libero dal servizio mentre tentava di rubare un’auto. Nel dettaglio, poco prima delle 22 un vice brigadiere dei carabinieri della stazione di Ganzirri libero dal servizio stava percorrendo il Viale Regina Elena, quando a un certo punto ha notato un giovane che stava tentando di forzare un’autovettura in sosta. Il militare dell’Arma si è dunque fermato ed è sceso dalla propria auto privata bloccando il ladro e arrestandolo nella flagranza del reato di tentato furto aggravato. Quindi ha richiesto l’intervento di una pattuglia di supporto alla Centrale Operativa dei Carabinieri del Comando Provinciale di Messina che, immediatamente, ha inviato sul posto la pattuglia della vicina Stazione di Giostra.

L’arrestato è stato condotto presso la caserma dei carabinieri di Ganzirri per la redazione degli atti e, successivamente, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Messina, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Questa mattina è comparso davanti al Giudice del Tribunale che ha convalidato l’arresto effettuato dai militari dell’Arma ed in attesa della prossima udienza del processo con rito direttissimo, ha emesso nei confronti del 22enne un’articolata misura cautelare imponendogli: l’obbligo di dimora nel comune di Messina, l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte alla settimana e l’obbligo di permanenza in casa dalle 22 alle 6.

Condividi