Sgominata loggia segreta: 27 arresti, in manette due ex deputati regionali

I carabinieri hanno eseguito questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Trapani, nei confronti di ventisette soggetti, accusati, a vario titolo, di corruzione, concussione, influenze illecite, peculato, truffa aggravata, falsitĂ  materiale e ideologica, rivelazione ed utilizzazione del segreto d’ufficio, favoreggiamento personale, abuso d’ufficio ed associazione a delinquere segreta finalizzata ad interferire con la pubblica amministrazione. Notificati anche cinque obblighi di dimora, quattro informazioni di garanzia e una misura interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico ufficio.

I provvedimenti sono scaturiti da un’indagine dei carabinieri, coordinata dalla Procura di Trapani, che avrebbe fatto luce su una loggia massonica segreta a Castelvetrano, formata da massoni, professionisti e politici.

Tra gli arrestati anche gli ex deputati regionali di Forza Italia Giovanni Lo Sciuto e Francesco Cascio e l’ex sindaco di Castelvetrano Felice Errante. La loggia avrebbe orientato le scelte del Comune di Castelvetrano, ottenendo nomine e finanziamenti regionali.

Tra gli indagati ci sarebbe anche l’attuale assessore regionale all’istruzione, Roberto Lagalla.

Condividi