Black out elettrico al Policlinico, la preoccupazione di Scavello

“A seguito delle notizie stampa relative al piano varato per fare fronte al black out elettrico che interesserà il Policlinico G. Martino nella giornata di domenica 24, esprimo estrema preoccupazione – scrive il presidente della III Commissione consiliare Giovanni Scavello – in relazione alle direttive emanate dal Commissario straordinario dell’A.O.U. che prevedono di dirottare i pazienti colpiti da ictus all’Ao Garibaldi di Catania.

Sulla base di quanto disposto si corre il pericolo di mettere a serio rischio l’incolumità dei pazienti colpiti da ictus, considerato che si tratta di una patologia tempo-dipendente e che nella stessa città sono operative due strutture provviste di UOC di Neurologia ed autorizzate al trattamento dell’ictus con terapia fibrinolitica.

In particolare viene espressa forte preoccupazione con riferimento alla emergenze non gestite attraverso il 118 ma che possono comportare l’accompagnamento del degente con mezzi privati, circostanza questa che potrebbe comportare un perdita di tempo che potrebbe rivelarsi fatale per i pazienti.

In ragione di ciò ritengo opportuno, in qualità di presidente della III Commissione Igiene e Sanità del Comune di Messina, convocare per martedì 26 una seduta di Commissione in cui verranno invitati i direttori generali dei tre Nosocomi ed il responsabile del servizio 118 della città al fine di comprendere le ragioni che hanno portato all’adozione delle predette direttive”.

Condividi