Papatheu bacchetta Lezzi: “Ms5 in caduta libera, il ministro non faccia propaganda di cortile”

“Il M5S è in caduta libera e allora torna a fare promesse al Sud dopo il bluff del reddito di cittadinanza. Il ministro Lezzi si sta premurando di convocare tavoli sull’alta velocità nel Mezzogiorno, su contratti istituzionali già esistenti, soltanto per far recuperare qualche voto al M5S in vista delle Europee e per distogliere l’attenzione mediatica dal deleterio No del governo alla Torino-Lione”. Lo afferma la senatrice di Forza Italia, Urania Papatheu. “Sull’alta capacità delle direttrici Messina-Catania-Palermo, Salerno-Reggio Calabria, Napoli-Bari Lecce-Taranto non servono sanzioni sulla data del via ai lavori ma penali vincolanti sull’avanzamento futuro dei cantieri. Risulta che Rfi stia già procedendo con i relativi iter. Associare quei contratti al decreto sblocca-cantieri è un palliativo elettorale perché la dotazione finanziaria esiste e i progetti a breve andranno comunque in appalto.

Il problema non è se le assegnazioni delle tratte avverranno entro il 2019 o a inizio 2020 ma i tempi di attuazione dei cantieri: 10 anni, 20 o non verranno mai ultimati? Lezzi anziché fare propaganda di cortile, faccia inserire clausole di salvaguardia per blindare il rispetto dei crono-programmi”, conclude l’esponente politico di Forza Italia.

Condividi