Smaltimento illegale di rifiuti pericolosi, 65enne arrestato a Tremestieri

I carabinieri di Tremestieri hanno arrestato I. A. 65enne di origine trapanese ma residente a Messina, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Messina, poiché, riconosciuto colpevole del reato di attività non autorizzata di raccolta e smaltimento di rifiuti pericolosi, dovrà espiare un residuo di pena di 7 mesi in detenzione domiciliare.

Nell’agosto 2010 l’uomo, insieme ad un complice, era stato arrestato in flagranza dai carabinieri della Compagnia Messina Sud per il reato di raccolta e smaltimento di rifiuti speciali pericolosi in assenza di autorizzazione.

Nel bagagliaio dell’auto trasportava batterie al piombo per auto esauste, marmitte fuori uso, numerosi pezzi meccanici e tubi in ferro raccolti per essere rivenduti ai centri di raccolta autorizzati, in violazione delle norme sul trattamento dei rifiuti.

Condividi