Lavatoio di epoca fascista al villaggio Matteotti: risorsa da valorizzare

Mediante i lavori della IV commissione consiliare Ambiente e Territorio, coordinata dal consigliere Franco Laimo, si è appurato lo stato dei luoghi, ovvero il degrado che sta assalendo il lavatoio del villaggio Matteotti.
“Un neo in una zona riqualificata e dove hanno trovato dimora tante famiglie. Durante i lavori per la realizzazione delle palazzine Iacp – scrive Laimo –  la zona è stata interdetta per anni; oggi l’area è stata restituita alla collettività ma bisognerebbe valorizzare l’aspetto storico”.
Secondo Laimo “bisognerebbe preservare la struttura che ha ancora importanti ed indelebili segni storici, facendola conoscere anche ai turisti; si potrebbe riconvertire l’edificio creando un centro di aggregazione sociale per bambini ed anziani in una delicata realtà sociale, che vede l’inserimento di nuovi nuclei familiari fra quelli esistenti, e la comunità rom già presente da anni”.
Laimo, in qualità di coordinatore, ha già scritto ai dipartimenti competenti per avviare, insieme ai colleghi della V Circoscrizione ed alle parti interessate, un’importante collaborazione.

Condividi