Unime, ampliato l’assetto organizzativo: attivati tre Dipartimenti Amministrativi

Diverse le modifiche approvate, la più importante delle quali è la ridefinizione della struttura amministrativa. Sono tornati a riunirsi Senato e CdA, che nel corso dell’ultima seduta hanno approvato un ampliamento dell’assetto organizzativo dell’Università di Messina, deliberando in particolare l’attivazione di tre ulteriori Dipartimenti Amministrativi, che – sostituendo altrettante unità speciali (strutture sperimentali) – passano da 4 a 7. Da adesso, quindi, i Dipartimenti Amministrativi dell’Ateneo sono: “Affari generali”, “Ricerca Scientifica e Internazionalizzazione” e “Servizi Tecnici”, che vanno ad aggiungersi a “Attività negoziale”, “Organizzazione e Gestione Risorse umane”, “Organizzazione e Gestione Risorse Finanziarie”, “Servizi Didattici e Alta formazione”.

Tra le altre cose approvate dagli organi collegiali dell’Ateneo peloritano nel corso dell’ultima seduta ricordiamo infine:

  •  Il conferimento del Dottorato honoris causa in Biologia Applicata e Medicina Sperimentale allo scienziato americano di origini siciliane, prof. Michael J. Sofia, che ha ottenuto importanti risultati nel campo della ricerca chimica medica per la cura dell’epatite C e B ed  è stato vincitore del premio “Lasker De Bakey Clinical Medical Research”, insieme ai professori Charles Rice e Ralf Bartenshlager, per il Sofosbuvir, capostipite di una classe di farmaci capaci di far sparire il virus C, bloccando l’attivitĂ  di un enzima indispensabile per la sua replicazione.

  • Il parere favorevole alla pubblicazione del Bando Part-time studenti A.A. 2018/19 per 150 posti di collaborazione ai Servizi generali dell’Ateneo.

Condividi




Change privacy settings