Giampilieri e Altolia, i satelliti studieranno le frane

SarĂ  un sistema satellitare a monitorare, per i prossimi due anni, i movimenti franosi sui versanti rocciosi che sovrastano il villaggio di Altolia, frazione collinare di Messina. Il rilevamento sarĂ  eseguito dalla ditta “Algieri” che, per un importo di oltre 130mila euro, si è aggiudicata anche la realizzazione delle indagini geognostiche sui terreni colpiti dalla devastante alluvione abbattutasi nel 2009 a Giampilieri e Scaletta.

Ad affidare i lavori è stato l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione, Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce. “Si tratta – spiega Musumeci – di una frana lenta che da dieci anni mette a rischio l’incolumita’ dei residenti, specialmente in occasione di piogge persistenti.

Grazie alle piĂą moderne tecnologie potranno essere acquisiti tutti gli elementi necessari per pianificare un intervento risolutore. Allo stesso tempo, potremo contare su un meccanismo di controllo continuo che, in caso di pericolo imminente, potrĂ  suggerirci di operare con immediatezza nelle zone in cui dovesse essere oltrepassata la soglia di sicurezza”.

Condividi




Change privacy settings