Santa Margherita: riattivato il semaforo, ironia social tra sfottò e speranze

C’è chi grida al miracolo, chi si stropiccia gli occhi e chi spera nel bel tempo, temendo che al primo acquazzone tutto possa tornare come prima. Sta di fatto che dopo mesi di inattivitĂ  e di incidenti (piĂą o meno gravi) è stato finalmente riattivato il semaforo di Santa Margherita.

Finisce una telenovela durata mesi, durante i quali il Comune di Messina è riuscito ad acquisire l’impianto semaforico dall’Anas per poi rimetterlo in funzione, non prima di aver concluso l’iter burocratico con un privato che nelle vicinanze dell’incrocio con la Statale 114 doveva regolarizzare l’accesso di un passo carrabile.

Stucchevoli rimpalli di competenze e burocrazia hanno rallentato l’iter per la messa in servizio dell’impianto, rimasto spento per mesi ed al centro di polemiche con diversi cittadini che hanno persino ironizzato sui social e non solo. Qualcuno, tra il serio ed il faceto, ha addirittura affisso un cartello, implorando gli organi competenti ad attivarsi per riattivare l’impianto prima che ci scappasse il morto…

Anche noi ci siamo battuti, chiedendo a gran voce l’attivazione del semaforo che si trova al km 11,390 della Ss 114. Lo abbiamo fatto per rendere un servizio alla collettivitĂ , denunciando ritardi e segnalando la pericolositĂ  di un tratto di strada, spesso teatro di incidenti anche mortali.

“Finalmente, miracolo, non ci credo, incredibile”, disparati i commenti sui social per l’ormai famoso semaforo di Santa Margherita e c’è chi aspetta la prima pioggia prima di cantare in vittoria. Come dargli torto?

Tonino Demana

Condividi




Change privacy settings