Sbarca dal traghetto con 90 chili di marijuana, 46enne finisce in manette

Nel cofano dell’auto trasportava 90 chili di marijuana, così per un 46enne catanese è scattato l’arresto; deve rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a un pubblico ufficiale. I carabinieri lo hanno fermato al termine di un rocambolesco inseguimento prima in auto e poi a piedi.

Durante gli abituali controlli alle vetture provenienti dalla Calabria che sbarcano alla rada San Francesco, i militari hanno intimato l’alt all’uomo, che invece di fermarsi ha accelerato e con una manovra brusca ha rischiato di investire i carabinieri e le persone appena sbarcate.

 

Dopo aver tamponato due auto in coda e aver abbattuto alcuni paletti spartitraffico, il conducente della vettura ha iniziato una folle corsa, percorrendo contromano un tratto di strada per guadagnare la fuga. Poi ha abbandonato l’auto, ormai distrutta, ed è scappato a piedi lungo l’arenile, tentando di nascondersi dietro gli scogli. I carabinieri lo hanno immediatamente raggiunto ed arrestato nei pressi della Fiera Campionaria. Durante la perquisizione nel vano portabagagli dell’auto hanno trovato 90 chili di marijuana. Dopo le formalitĂ  di rito, il 46enne è stato condotto in carcere.

Condividi