Assunzioni autisti Atm, le procedure illustrate in Commissione Trasporti

Vertici Atm presenti in  Commissione Trasporti, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, per approfondire per discutere dell’assunzione a tempo determinato di autisti. “È stata l’occasione – spiega Gioveni – per fare una volta per tutte chiarezza sulle future modalità di assunzione, anche alla luce della delibera di indirizzo che il Consiglio comunale votò nel novembre scorso, con la quale si chiese alla governance di Atm di procedere ad un bando ad evidenza pubblica ovvero di considerare anche gli ex interinali al fine di evitare contenziosi e quindi anche possibili danni erariali.

Il presidente Campagna ha chiarito che non si opterà più per il lavoro somministrato e che si terrà conto nel prossimo bando pubblico delle esperienze maturate sul campo, fermo restando comunque l’obbligo di riserva, come già si è agito in questi ultimi giorni, nei confronti delle categorie protette in base all’elenco fornito dal Centro per l’impiego”.

“Per fare ciò – ribadisce Gioveni – si rende necessario avere sia certezza di una copertura finanziaria di almeno 5 milioni di euro, sia di un contratto di servizio “ponte” che serva a traghettare il passaggio dall’azienda speciale alla nuova Spa”.
“Infine – conclude il Presidente della Commissione – le intenzioni del CdA, secondo quanto dichiarato da Campagna, sono quelle di derogare, attraverso una contrattazione sindacale, all’ex art. 8 che obbliga le aziende ad assumere a tempo indeterminato coloro che hanno prestato almeno 24 mesi di servizio, al fine di considerare questi soggetti nelle future assunzioni a tempo determinato”.

Condividi