Giro di droga sullo Stretto, nove condanne ed un’assoluzione

Si è concluso con nove condanne per un totale di circa 70 anni di carcere il processo scaturito dall’operazione antidroga “Doppia Sponda”. Le indagini dei carabinieri del Comando provinciale di Messina, sfociate nel blitz del 2017, avevano portato a galla un vasto giro dello spaccio di droga. I canali di approvvigionamento erano a Gioia Tauro ed a Catania.

La sentenza è del Tribunale di Messina che ha disposto anche un’assoluzione. Sono stati condannati: Giuseppe Valenti (10 anni e 7 mesi), Marco D’Angelo (21 anni e 9 mesi), Gianluca Miceli (10 anni e 4 mesi), Alessandro Cutè (12 anni e 5 mesi), Salvatore Di Mento (10 anni e 3 mesi). Sono stati condannati anche Salvatore Micali, Girolamo Oteri e Rocco Valenti (6 mesi ciascuno) e Giovanni De Luca (3 anni e 6 mesi). Assoluzione per Daniele Mazza.

Nei rioni di Mangialupi, Fondo Fucile e al rione Taormina, secondo l’accusa, c’era un’organizzazione criminale che sarebbe riuscita a ritagliarsi una buona fetta del mercato dello spaccio. Le indagini hanno permesso di scoprire anche un secondo gruppo che si era fatto avanti nello spaccio di droga.

Condividi