Decreto sicurezza: maxi-finanziamento per la videosorveglianza, 513mila euro per Messina

Videosorveglianza, in arrivo 1.673.195,83 euro per i Comuni della Sicilia. Si tratta dei fondi dell’ultimo bando. E’ solo un primo passo, perché il Governo ha già stanziato altri 90 milioni previsti dal Decreto sicurezza. Uno sforzo finanziario aggiuntivo che intende aumentare il numero di Comuni coinvolti in tutta Italia. L’obiettivo è migliorare il controllo del territorio, con una particolare attenzione ai centri più piccoli.

Al momento nella provincia di Agrigento arriveranno 274.012,65 euro, in quella di Caltanissetta 60.750 euro, in quella di Catania 661.249,11 euro, in quella di Enna 58.538,07 euro, in quella di Messina 513.646 euro e in quella di Siracusa 105.000 euro.

“Avevamo promesso attenzione e maggiore sicurezza alle comunità locali –  ha spiegato il ministro dell’Interno Matteo Salvini -. Il finanziamento agli impianti di videosorveglianza va in questa direzione e si aggiunge al fondo sicurezza urbana per i grandi centri. In questo modo confermo la nostra determinazione per contrastare tutti i fenomeni di illegalità, dalla microcriminalità alle grandi piazze di spaccio”.

Condividi