Fibra ottica, indagini georadar per evitare danni alla rete idrica e del gas

Durante i lavori di posa delle reti in fibra ottica sono state tranciate alcune reti idriche. Per evitare che accada di nuovo, a Palazzo Zanca si è svolto un incontro a cui hanno preso parte il vice sindaco Salvatore Mondello, i responsabili delle reti tecnologiche per le telecomunicazioni, di Amam, della Polizia municipale e dei dipartimenti Lavori pubblici, Viabilità e Patrimonio.

“Si stabilirà un protocollo di azione – ha dichiarato il vice sindaco Mondello – che deve essere rispettato soprattutto nella fase preventiva e poi in quella di programmazione dei lavori, al fine di mettere a conoscenza tutti gli attori principali delle reti tecnologiche e di cosa si stia realizzando lungo le arterie cittadine.
Tutto ciò sarà effettuato attraverso una scansione con georadar che permetterà di visionare l’esistenza di reti, con l’ausilio della Polizia municipale per assumere le determinazioni del caso preventive e soprattutto la presenza di Amam e Italgas al fine di evitare interruzioni di servizi essenziali come acqua e gas”.

 

Condividi