SarĂ  demolito l’ex archivio di Naso

Ormai è solo questione di giorni: l’Ufficio regionale contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, ha assegnato con procedura d’urgenza alla Loveral srl di Patti i lavori di demolizione dell’edificio che ospitava l’archivio di Naso, al fine di scongiurarne un possibile crollo. Questo perchĂ© le fondazioni dell’immobile poggiano sulla cresta di un fronte di frana lungo circa 400 metri che rischia di far scivolare a valle il versante sud del centro abitato: una volta demolito l’edificio si potrĂ  dunque procedere con l’avvio delle necessarie opere di impermeabilizzazione e di drenaggio dell’intero terreno.

“Nel frattempo – avverte Musumeci – sono in corso tutte le indagini geognostiche indispensabili per definire il progetto esecutivo ed entro l’estate contiamo di assegnare i lavori per intervenire sulla frattura che sta innescando questi continui smottamenti”.

Condividi