Ora Messina: “Viale Giostra estremamente pericoloso, Amministrazione comunale distratta”

Viale Giostra ancora sotto i riflettori della cronaca per l’ennesimo incidente stradale, Ora Messina fa sentire la propria voce e lo fa con Giandomenico La Fauci e Lorena Fulco. “La premessa è d’obbligo: il primo passo dev’essere fatto dai cittadini. Spesso la mancanza di educazione stradale è alla base di scontri e incidenti.

Non ci entusiasma, e mai lo farà, la repressione cieca – spiegano il consigliere La Fauci e la consigliera della V Circoscrizione Fulco  occorre però una stretta verso chi insiste in comportamenti pericolosi per sè e per gli altri. Questo, però, non può sottrarre l’Amministrazione da una maggiore attenzione e cura degli snodi stradali cittadini.

Già qualche settimana segnalavamo lo stato di estrema pericolosità del viale Giostra alto tra l’ultima rotatoria e lo svincolo autostradale. Una serie di incidenti evitabili, un continuo rischio visto il grande traffico presente e la prossimità di esercizi commerciali e condomini. La quantità di traffico – precisano La Fauci e Fulco – in quel determinato tratto arriva a un’alta percentuale vista la presenza dello svincolo, questo dovrebbe porre l’Amministrazione in una condizione di attenzione maggiore rispetto ad altre zone della città.

Nelle settimane scorse – ricordano – avevamo acceso i riflettori sul pericoloso snodo che porta all’ingresso autostradale arrivando sia dalla galleria San Jachiddu che dalle due direzioni del Viale Giostra. Nessuna alternativa o misura di sicurezza è stata adottata, un disinteresse inspiegabile e mai giustificabile. Non aspettiamo di trovarci di fronte a una tragedia che dovremo poi definire ‘evitabile’. La premessa sulla maleducazione al volante va ricordata, questo non può servire da paravento a chi deve prendere decisioni sulla sicurezza dei cittadini.

L’ultimo incidente di qualche giorno fa è l’ennesimo esempio di una situazione lasciata all’inerzia. Il tratto conclusivo, nella sua conformità, dell’ultima rotatoria spinge troppi automobilisti a cedere all’errore nello svoltare in maniera arbitraria.

Non si può – attacca La Fauci – stare fermi e aspettare la conta dei danni. L’Amministrazione  comunale deve agire in maniera preventiva: va modificato e allungato lo spartitraffico anche calmierando i costi con la disposizione di moduli di barriera jersey già visti in altre zone della città; una pezza che servirà da salvagente prima di una ristrutturazione dell’intero percorso.

La speranza è anche quella di una presenza maggiore, viste le continue assenze, di personale della Polizia municipale atta a bloccare sul nascere tentativi di infrazione. Un po’ come dovrebbe accadere all’uscita dello svincolo autostradale di Boccetta dove la svolta a sinistra non è consentita ma è diventata una maleducata e incivile prassi”.

 

Le reprimende pubbliche che siamo costretti a fare – conclude il consigliere di Ora Messina La Fauci e la consigliera di circoscrizione Fulco – diventano un’antipatica abitudine, ma sono l’unica arma per destare dal disinteresse chi ha il potere per modificare lo stato delle cose. Troppe volte le segnalazioni sono rimaste inascoltate, non aspettiamo di trovarci di fronte a qualcosa di irreparabile per l’ennesima volta.

Condividi




Change privacy settings