Un tecnico per la direzione dei lavori di 120 scuole, Gioveni: “Potenziare il Dipartimento”

Un solo istruttore tecnico occupato a gestire la direzione dei lavori edili nelle 120 scuole della città. È quanto messo in evidenza dal consigliere comunale Libero Gioveni nell’ambito di un interrogazione indirizzata all’amministrazione comunale, nella quale chiede a tal proposito un potenziamento del Dipartimento manutenzione immobili affinché possa essere svolto adeguatamente un ruolo tanto delicato come quello della manutenzione delle scuole: “Sono preoccupato per le grandi difficoltà relative alla gestione da parte di un solo tecnico dei tanti lavori appaltati nella manutenzione delle scuole“, spiega Gioveni a tal proposito.

Tra l’altro, ho personalmente constatato, nell’ambito di un’indagine interna da me condotta negli uffici del Dipartimento retto dal Dirigente Ajello (che dallo stesso tecnico è stato già allertato con una nota ufficiale delle difficoltà operative alla quale però non è stato dato riscontro), che allo stesso istruttore tecnico che già si occupa di direzione lavori è stato anche conferito l’incarico di coordinatore della sicurezza in diversi appalti, per cui non si può non pensare che, a fronte di un così gravoso carico di lavoro su un unico soggetto, a risentirne non possono che essere le stesse scuole che spesso aspettano tempi biblici per ricevere la giusta attenzione anche su delle semplici segnalazioni inoltrate dai vari dirigenti scolastici.

Pertanto, – conclude Gioveni – alla luce di tutto quanto sopra esposto, interrogo il sindaco (nella sua qualità anche di assessore alle risorse umane) e l’assessore ai lavori pubblici al fine di conoscere: 

  • se e quando intendano potenziare il Dipartimento manutenzione immobili, settore edilizia scolastica, con almeno altre 2 unità che possano gestire la direzione lavori nelle 120 scuole cittadine;
  • se e come intendano distribuire i carichi di lavoro nel delicato settore dell’edilizia scolastica fra tutto il personale in forza nell’intero Dipartimento, al fine di ottimizzare meglio le risorse umane e gli stessi processi manutentivi nei numerosi plessi cittadini“.

Condividi