Borse di studio “Alessandro Panarello” per i laureati in Giurisprudenza: pubblicato bando

“È stato emanato il bando di concorso pubblico per titoli, per l’assegnazione di due borse di studio/ricerca intitolate ad Alessandro Panarello, giovane e brillante studente della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina e magistrato, tragicamente scomparso in un incidente stradale, nel maggio 1993 in Thailandia”. A renderlo noto è l’Università di Messina, annunciando quindi il bando di concorso pubblico per l’assegnazione delle due borse di studio messe messe a disposizione dalla famiglia Panarello, per un importo di 1000 euro ciascuna. Le borse di studio hanno la durata di un anno e offrono l’occasione per approfondire temi di studio e di ricerca di diritto costituzionale. “L’iniziativa della famiglia, – si continua a leggere nella nota – nasce con l’obiettivo di rinnovare il ricordo di Alessandro, attraverso l’opportunità di studio offerta ai migliori studenti di Giurisprudenza”.

Il concorso è rivolto a coloro i quali siano in possesso di diploma di laurea (vecchio ordinamento), di laurea specialistica o magistrale (nuovo ordinamento) conseguita presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo peloritano nel triennio precedente la pubblicazione del bando, con il massimo dei voti e la lode accademica e una tesi in Diritto costituzionale.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire all’Università di Messina, Piazza Pugliatti 1, 98100 Messina, entro lunedì 25 febbraio. I requisiti per poter partecipare al concorso sono indicati nel bando consultabile sul sito di Ateneo al link http://www.unime.it/ateneo/_albo. Le borse verranno consegnate nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza.

Condividi