Frana a Scala Ritiro, Laimo: “Occorre pianificare interventi di prevenzione”

Tornano le forti piogge, e con esse la paura che possa accadere l’irreparabile, specie per coloro i quali risiedono nei villaggi collinari. Nella notte appena trascorsa, infatti, a Scala Ritiro la carreggiata è stata invasa nuovamente da un grosso cumulo di detriti e fango staccati dalla collina sovrastante: “Per fortuna nessun danno a persone o cose si è registrato, ma la situazione rimane preoccupante visto che si tratta della terza frana in pochi mesi proprio a Scala Ritiro“, afferma al riguardo il consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo, che è stato immediatamente contattato da diversi residenti preoccupati per l’accaduto. 

Nonostante il tempestivo l’intervento dei mezzi della Protezione Civile che hanno liberato la carreggiata e reso sicuro il transito delle autovetture, l‘esponente di Sicilia Futura evidenzia quanto sia importante “bussare alla porta” della Regione Siciliana per ottenere importanti ed improcrastinabili fondi da destinare alla sicurezza dei villaggi collinari e relative strade: “Anche questa volta l’irreparabile è stato scampato, – conclude Laimo – ma non si può stare alla mercè del destino: occorre pianificare interventi di prevenzione”.

Condividi