Sostanze stupefacenti, due giovani finiscono in manette

Ammonta a circa 100 grammi la marijuana rinvenuta nella casa del messinese di 19 anni Antonino Pollicino, che è stata prontamente sequestrata dagli operatori di Polizia nella giornata di ieri. In particolare, la droga era stata occultata in una scatola in plastica all’interno dell’armadio della sua camera da letto.

Durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati, inoltre, un grinder utilizzato per tritare la sostanza stupefacente, un bilancino di precisione e della carta stagnola per il confezionamento in dosi.

Gli agenti hanno proceduto pertanto all’arresto del giovane per il reato di detenzione ai fini di spaccio, dandone comunicazione immediata all’autorità giudiziaria competente che ne disponeva la sottoposizione agli arresti domiciliari, in attesa di rito direttissimo.

***

Assicurato alla giustizia, sempre per lo stesso reato, anche un ventinovenne barcellonese, giĂ  sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

A procedere con l’arresto gli agenti del commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto che, a seguito di una perquisizione personale, hanno rinvenuto occultati nella biancheria intima dell’uomo due involucri in cellophane contenenti circa 10 grammi di marijuana e 225 euro. Trovati, altresì, presso la sua abitazione un grinder ed un bilancino di precisione.

Condividi




Change privacy settings