Progetto “Vita”, task force contro le malattie cardiovascolari

Il sindaco Cateno De Luca, in accordo con i commissari straordinari, dell’Azienda ospedaliera Papardo, Mario Paino, e dell’Asp Messina, Paolo La Paglia, e il direttore della centrale operativa, Domenico Runci, presenterĂ  domani dalle 16, a piazza Cairoli, il progetto “Vita”, curato dalla centrale operativa del “118” di Messina, in collaborazione con l’Azienda ospedaliera Papardo, la terza direzione Protezione civile della CittĂ  metropolitana e il gruppo Dog Rescue Free Time di Barcellona.

Il coordinatore del progetto è il dott. Vincenzo Andaloro. Obiettivo dell’iniziativa è fornire alla popolazione le indicazioni sulla prevenzione delle malattie cardiache, stimolare la cultura sulla conoscenza delle manovre salvavita, sia per adulti che pediatriche, e far conoscere le attività dell’ambulatorio PNEI dello stress dell’ospedale Papardo, diretto dalla dott.ssa Vittoria Saraceno. Sarà data la possibilità ai bambini di socializzare con i cani addestrati del Dog Rescue Free Time, simulando operazioni di ricerca e recupero delle vittime.

Le malattie cardiovascolari sono uno dei problemi piĂą importanti di salute pubblica; rappresentano la principale causa di morte in Europa, con oltre 4,3 milioni di decessi nel 2005. Oltre il 40 % di queste sono premature, si verificano prima dei 75 anni (1,8 milioni) e il 54 % colpisce il genere femminile.

Le forme più comuni di malattia cardiovascolare sono la cardiopatia ischemica e l’ictus, che costituiscono rispettivamente il 22 % (1,9 milioni) e il 14 % (1,2 milioni) del totale dei decessi, mentre la cardiopatia ischemica è responsabile del 20 % di tutte le morti al di sotto dei 75 anni.

Condividi




Change privacy settings