Ponte sullo Stretto, Siracusano striglia Toninelli: “Istituisca commissione costi-benefici”

Dopo il sì del Presidente Musumeci e l’uscita di Ance Sicilia, che ricorda all’attuale Governo giallo-verde di mantenere gli impegni presi in favore di una continuità territoriale, cosa aspetta il Ministro Toninelli a istituire la tanto amata Commissione Ponti, che valuta i costi e benefici sull’infrastruttura dello Stretto?”. Così Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia.

“Dal Governo Monti in poi – aggiunge – non e’ mai stata fatta una valutazione sui costi e benefici che potesse giustificare la chiusura di un cantiere dalle enormi potenzialitĂ , aperto dal Governo Berlusconi. In realtĂ  non esistono cause ostative alla piĂą grande opera infrastrutturale del nostro Paese. Si pensi al numero stimato di posti di lavoro: oltre 10mila, senza considerare l’indotto generato.

Non si tratta di congetture campaniliste. Chiediamo al Governo del ‘cambiamento’ di riaprire il cantiere che ha liquidato come ‘spreco di denaro pubblico’ e smetterla di considerare il Sud solo come un serbatoio di voti”.

Condividi




Change privacy settings