Alluvione di Giampilieri, il 28 febbraio l’ultima parola spetterĂ  alla Cassazione

Sarà la Cassazione a mettere la parola fine al procedimento penale relativo all’alluvione di Giampilieri del 1° ottobre 2009. La Suprema Corte si riunirà il 28 febbraio. Sul tavolo c’è la sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Messina il 19 luglio del 2017, cioè l’assoluzione dell’ex sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca e dell’allora primo cittadino di Scaletta, Mario Briguglio.

Entrambi sono stati scagionati con formula piena, “perché il fatto non sussiste dall’accusa di omicidio colposo plurimo, mentre in primo grado era arrivata la condanna a 6 anni. Un verdetto che ha lasciato l’amaro in bocca ai familiari delle 37 vittime e ai tantissimi sfollati.

Condividi